IL PENDOLINO DI Francuzzo dell’Albegna – Quarto turno

Frenesia, ansia, paura, gioia. Tutte queste emozioni si concentreranno nell’ultimo turno in programma per questo fine settimana. Domenica sera conosceremo i nomi delle otto squadre che proseguiranno il loro cammino ai quarti di finale. Difficile fare pronostici, considerando l’imprevedibilità di fattori come il tempo e il campo, che potrebbero far ripiombare tutti dentro il fango fino alla cintura.
Nel girone A, fino ad ora il più incerto e poco definito, mi sento di esprimermi soprattutto sullo scontro fra Luzzi fc e Piccolo o’Tel, visto che sembra sicuro il passaggio del turno per i Resti del Mondo e gli Zugulubamba devono giocare con gli ormai eliminati TurboWolf.  
Il Luzzi fc ha solo due punti,  se vincono lo scontro diretto con chi gli sta subito sopra avrebbero l’occasione di giocarsi ai punti la qualifica come migliore terza. Dall’altra parte i Piccolo o’Tel sono avversari difficili e difficilmente regaleranno la vittoria. Quindi non mi sbilancio e prevedo un pareggio. Nel girone B i THC fc hanno dimostrato una certa superiorità e credo che finiranno a punteggio pieno vincendo anche l’ultima partita contro Murales Agraria. Lotta serrata nell’incontro tra Sbronzi di Riace  e atletico mestruo che vincendo meritatamente contro SanSalvi (se vi ricordate era gia’ tutto preannunciato vedi sub.n3) sono tornate in corsa per la qualificazione ai quarti. I forti  problemi di gestione dell’organico dell’atletico mi fanno prevedere una loro sconfitta, ma…staremo a vedere. Nel girone C si affronteranno per il primo posto due fra le formazioni più vecchie e gloriose di calci dal basso già protagoniste di disfide epiche a colpi di pallone e bombolette d’ossigeno cioè il derby dei carpazzi  tra Dinamo kotti e Dinamo Dazzi. Partita che si prospetta alquanto spettacolare ma, valutando la strana euforia “cameratesca” dei padroni di casa e dalle  vibrazioni che provengono del pendolino ci sono ben poche speranze di vittoria per i kotti.

This entry was posted in CALCI DAL BASSO. Bookmark the permalink.