VERSO IL TETTO DEL MONDO

Ricreativo Galluzzo, Dinamo Dazzi, Operacion Rebelde e Murales Agraria alla conquista dell’ambito trofeo


Quarti di finale pieni di emozioni e di bel gioco. Il primo quarto tra Recreativo Galluzzo e Casa Nepi che si sono giocate la qualificazione alla pari. La formazione di Casa Nepi è sempre andata in vantaggio mettendo in difficoltà i ragazzi del Galluzzo che si sono conquistati la qualificazione solo ai tempi supplementari, approfittando della stanchezza e di qualche infortunio degli avversari. Vedremo ancora nelle fasi finali del torneo il team allenato da mister Chiezzi. Sabato si sono svolte le altre tre partite valide per il passaggio alla semifinale. Con uno schiacciante 5-0 si è conclusa la partita tra Operacion Rebelde e Frammenti United. I ragazzi dello United non sono riusciti a tener testa ai giovani ribelli, confermando i pronostici del nostro opinionista Francuzzo. Un ottimo primo tempo della formazione del Frammenti che ha giocato alla pari i primi 25 minuti, ma che nella ripresa ha perso un po la concentrazione lasciando molti spazi agli avversari. Una sfida molto combattuta anche quella tra Dinamo Dazzi e Summer 1312. C’è voluto buona parte del primo tempo per rompere l’equilibrio tra le due squadre, che hanno dimostrato di meritare la qualificazione. Ha rotto il ghiaccio la Dinamo Dazzi che fa pesare l’esperienza e la freddezza in campo. Si chiude il primo con un vantaggio di 2 reti per la squadra di casa, grazie anche al solito portierone Moma. Nella ripresa Summer 1312 riesce riequilibrare la partita con contropiedi spietati. Comunque i rossoblu della Dinamo riescono a contenere il bomber Andrea lasciandogli pochi spazi per liberare il suo potente destro, e una volta stancato l’avversario lo affondano con un ottimo gol del giovane Samir. Chiude i conti Ranfa su punizione allo scadere, dopo un’azione dell’appena entrato Capitan Tiezzi. Niente da dire sui giovani di Murales Agraria che con un 6-3 si aggiudicano la seconda semifinale. Come ogni volta vanno in svantaggio nei primi minuti: un Piccolo o’tel sveglio e lucido infila due missili dalla distanza. Come al solito il portiere Bucciarelli si fa cogliere impreparato nelle prime fasi di gioco, più impegnato ad osservare le colorate farfalle del Dazzi stadium che le azioni della squadra avversaria. Forse questo improvviso vantaggio inganna la scuadra scaligera che abbassa la guardia, mentre Murales comincia ad entrare in partita e rimontare. In evidenza la punizione di Sisko che incanta i tifosi. In seguito la partita si fa nervosa, e non mancano lamentele e proteste da entrambe le parti per falli reali e presunti. Il risultato finale premia quindi la squadra in maglia rossa, che fa valere nelle fasi conclusive le forze fresche della sua panchina chilometrica. La curva degli agronomi invita scaramanticamente Franco e il suo pendolino a proseguire con i pronostici negativi nei loro confronti, visti gli ottimi risultati ottenuti.  

DATI AGGIORNATI SEMIFINALI
ROTOCALCIO A FUMETTI (quarto episodio)
IL PENDOLINO Di Francuzzo dell’Albegna
IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA

This entry was posted in CALCI DAL BASSO, Generale. Bookmark the permalink.