IL PENDOLINO DI FRANCUZZO DELL’ALBEGNA – QUARTI DI FINALE

Quarti di finale. Io e il mio pendolo ad annusare il futuro e le squadre rimaste a giocarsi il loro, ha inizio la fase conclusiva del torneo, il dentro o fuori senza possibilità di appello. Nella fase a gironi le previsioni azzeccate hanno pareggiato con quelle errate, quindi giunge anche per me l’ora della verità. Il primo incontro su cui sta iniziando a volteggiare il pendolo è lo scontro fra THC f.c. e Operation Rebelde, due squadre fra le più tecniche del torneo. Sento una presenza di numerosi gol equamente divisi fra i due pretendenti, ma intravedo un allungo finale dei giovani di Op. Rebelde (che già mi hanno tradito due volte, ma adesso sono quasi sicuro che non mi tradiranno di nuovo, serata al Luzzi permettendo ).Il secondo quarto è tra Dinamo Kotti e Casa Luzzi, una formazione storica del torneo contro il nuovo che avanza. Partita di difficilissima previsione, visto che anche il pendolino non si muove di un millimetro. Mi sento pero’ istintivamente di dare come favorita la matura formazione del Collettivo di Sc. Politiche che ben conosce e sfrutta le insidie del Dazzi Stadium. Non dimentichiamo pero’ che il Luzzi, formazione dai mille volti e dal tacco facile, è la squadra che più ha impressionato gli addetti ai lavori e potrebbe riservare sorprese. L’ultima partita e’ quella su cui il pendolo sembra captare un notevole magnetismo  a favore Resti del Mondo, che si contenderanno il passaggio del turno con i Murales Agraria, squadra simpatica e piacevole che nutre pero’ ben poche speranze di passaggio. Tutto questo però solo se i campioni incarica si presenteranno con la formazione titolare… In verità mancherebbe una partita, quella fra Dinamo Dazzi e Zugulubamba. Partecipando direttamente allo scontro al fianco  della gloriosa squadra di casa, non riesco ad azzardare qualsiasi pronostico, rischiandola fazziosità e attirando la malasorte. Spero di continuare ad esimermi dal commento sulla Dazzi fino alla finale. Un saluto a tutti in bocca al lupo e ora a “tutto gasse” coi quarti di finale.
 

This entry was posted in CALCI DAL BASSO. Bookmark the permalink.